E’ importante vaccinarsi? Si!

È davvero importante vaccinarsi? Sì.

Per capire il perché, può essere utile partire analizzando l’impatto della #Covid19 nel 2020. Giusto per mettere le cose in prospettiva.

Il dato più semplice su cui lavorare è il prezzo in vite umane che abbiamo pagato al virus lo scorso anno.

Si prendono i dati delle anagrafi di tutta Europa e si fa un confronto tra quanti morti sono stati registrati nel 2017, nel 2018, nel 2019 e quanti nel 2020. Questo in sostanza è quello che fa la rete di sorveglianza europea sulla mortalità (Euromomo).

Oggi i dati ci dicono che sono circa 360.000 le persone che la Covid-19 si è portata via (in più) nel 2020 in Europa.

Gli stessi dati ci dicono che, nelle sole prime 3 settimane del 2021, se ne è già portate vie altre  50.000.
E i morti sono solo la punta dell’iceberg dei problemi sanitari, e non, che ci ha creato questo virus. Tutti lo sappiamo perché lo abbiamo e lo stiamo sperimentando sulla nostra pelle.

👉 Il problema quindi non è se vaccinarci o meno, ma semmai fare di tutto affinché le dosi necessarie arrivino il prima possibile, perché il vaccino è ad oggi l’unica vera arma che abbiamo contro quel simpaticone di SARS-CoV-2.

Siamo d’accordo?
________________

🗃 Per chi fosse interessato, qui le puntate precedenti:

📌 Devo preoccuparmi degli effetti collaterali del vaccino?
https://www.facebook.com/biotecnologi.italiani/photos/3805980709423570

📌Diventeremo tutti OGM?
https://www.facebook.com/biotecnologi.italiani/photos/3814726685215639
________________

Sei un biotecnologo e vuoi far sentire la tua voce? Entra in #Biotecnologitaliani!
https://www.biotecnologitaliani.it/

Webinar 3 Febbraio

Vuoi conoscere il mondo degli affari regolatori? Vuoi sapere cosa significa essere un career coach?

Ecco l’appuntamento che fa per te!

Riparte #OrientaBiotech!

Ti aspettiamo mercoledì 3 Febbraio alle ore 21:00
con Lorenza Moscarella, Regulatory Affairs e Career Coach

Da biotecnologa a career coach passando per gli affari regolatori

 Registrati su: https://orientabiotech.eventbrite.it
__

Questo è il primo degli 8 appuntamenti di #orientabiotech2021, il ciclo di #webinar per imparare a conoscere i diversi ambiti della professione del biotecnologo. Segnati in agenda anche 

  • Mercoledì 10 Febbraio 2021: Ricercatore
  • Mercoledì 17 Febbraio 2021: Innovation Manager
  • Mercoledì 24 Febbraio 2021: Clinical Research Associate
  • Mercoledì 3 Marzo 2021: Bioinformatico
  • Mercoledì 10 Marzo 2021: Medical Writer
  • Mercoledì 17 Marzo 2021: Post-Doc life
  • Mercoledì 24 Marzo 2021: Professione Biotecnologo
  • __

La partecipazione a OrientaBiotech è gratuita e riservata ai soci di Biotecnologi Italiani. Per maggiori informazioni sull’iscrizione: https://www.biotecnologitaliani.it/iscrizione/

Navigare nell’incertezza. Manuale di sopravvivenza per Covid-19 e #fakenews

Vuoi mettere un po’ d’ordine tra la marea di informazioni che circolano su #Covid19 e #Vaccino?

Oggi pomeriggio, alle ore 17:00, in diretta streaming, il Presidente di #Biotecnologitaliani, Davide Ederle, interverrà al Festival Della Scienza Ad/Ventura 2021 per parlare di come:

Navigare nell’incertezza. Manuale di sopravvivenza per Covid-19 e #fakenews

L’evento è organizzato in collaborazione con R.A.T.I.(Rete di abruzzesi per il talento e l’innovazione).
All’iniziativa parteciperà anche Antonio Del Casale, CEO di Microbion e membro del Consiglio Direttivo di Biotecnologi Italiani.

🎦 Sarà possibile seguire l’evento in diretta su Youtube a questo indirizzo:
https://www.youtube.com/watch?v=XInfbLdrvzc

Per ulteriori informazioni: https://www.liceoscientificovasto.edu.it/festival-della…/

Non mancare!

YEBN – Hack Your Science

Mercoledì 3 Febbraio alle ore 18:00 si svolgerà l’evento
“HACK YOUR SCIENCE SESSION: Hacking the traditional way of doing science”
organizzato da @yebn_eu

Interverranno:
Elena Poughia, MD at Dataconomy Media, Community Advisor at EUvsVirus for EIC
Manuel Cossio, Founder of pocovidscreen
Fabio Balli, Lead Open Village, Geneva Health Forum

Questo il programma:
6.00 pm. Welcome and presentation of the Platform and the YEBN
6.05 pm. Presentation of the Hack your science program and speakers
6.15 pm. Talks of the speakers about open science, fablabs, hackathons and company founding, collaborations during Hackathon, other collaborative events for science etc.
6.45 pm Round table discussion with questions from the audience
7.20 pm. Closing remarks by the moderation
7.30 pm. Closing of the meeting

E’ possibile registrarsi a questo link: https://www.inscribirme.com/hackyourscience

ATTENZIONE: per i soci di Biotecnologi Italiani l’iniziativa è  gratuita. Contatta la segreteria per il codice di accesso

Il vaccino ci renderà tutti OGM? NO

Anche diverse persone in camice bianco hanno diffuso l’idea (paura?) che questo vaccino, per il solo fatto di essere “genetico”, potrebbe modificare il nostro DNA e quindi trasformarci in Organismi Geneticamente Modificati.

La riposta è NO, ma questo NO va spiegato bene. Proviamo a farlo per punti. 3 punti:

1⃣ Il primo punto è una premessa.

Noi siamo tutti già geneticamente modificati. Non solo infatti siamo diversi (anche geneticamente) dai nostri genitori, ma soprattutto 1/3 del nostro DNA è formato da decine di migliaia di “retrotrasposoni” (LINE-1, Alu, …), che altro non sono che resti di infezioni virali che negli ultimi 80 milioni di anni sono vissuti alle nostre spalle e che ancora oggi, almeno in parte, mantengono la capacità di spostarsi o duplicarsi nel nostro DNA. Quindi siamo già geneticamente modificati e il nostro DNA continua a modificarsi, anche a causa di questi resti di infezioni virali che si perdono nella notte dei tempi. Interessante il fatto che nessuno di questi retrotrasposoni però derivi da vecchie infezioni da coronavirus.

https://www.nature.com/articles/nrg2640

2⃣ Il secondo è teorico. 

In breve, è pur vero che l’uomo è andato sulla luna, ma né io né voi saremmo in grado di andarci per oggettiva mancanza di mezzi (non solo infatti serve una specifica preparazione fisica, ma serve anche una navicella spaziale idonea e una base di lancio, un sistema di allunaggio, etc). Quindi, sebbene tutti noi potremmo, in via teorica, andare sulla luna e magari anche creare una colonia, gli oggettivi problemi tecnici rendono la cosa più che improbabile.

Lo stesso vale per il nostro vaccino a mRNA: in linea teorica potrebbe integrarsi nel nostro DNA (pur sempre di materiale genetico si tratta), solo che non ha i mezzi per farlo e quindi non lo fa. Per chi fosse interessato a capire meglio cosa servirebbe al nostro mRNA per integrarsi nel nostro DNA, nell’infografica e in calce è spiegato cosa succede con un virus a RNA che è effettivamente in grado di entrare nel nostro DNA: l’HIV, il virus dell’AIDS, e il perché la stessa cosa non possa succedere con il vaccino.

3⃣ Il terzo è sperimentale.

Dagli anni ’90 studiamo i vaccini a DNA e mRNA, non solo per capire se e come funzionano, ma anche per stimare i vari rischi, tra cui quello che il loro materiale genetico si inserisca stabilmente nel nostro DNA. I dati ci dicono che il DNA del vaccino può persistere nelle nostre cellule anche fino a 6 mesi, ma comunque NON si integra nel nostro DNA. La probabilità che questo avvenga è infatti 1.000 volte più bassa di quella che la cellula subisca delle mutazioni genetiche naturali.

Questo DNA inoltre non gira per l’organismo, ma resta localizzato al sito di iniezione e lì attiva la nostra risposta immunitaria, quindi, anche nella remota possibilità che si dovesse integrare in qualche cellula muscolare, è di fatto impossibile trasmetterlo ad un eventuale figlio.

Questo ci permette quindi di concludere con una certa tranquillità che i vaccini a DNA sono, da questo punto di vista, sicuri.
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/8546411/
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/11251382/
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5439223/

Qui però voi direte che abbiamo un vaccino a mRNA e non a DNA. Giusto! Quindi?

Quindi, se il DNA sopravvive nelle nostre cellule alcuni mesi, quanto sopravvive invece un mRNA? 12-48 ore massimo.

Siccome l’RNA non può integrarsi così com’è nel nostro DNA, l’mRNA del vaccino è capace di trasformarsi in DNA? No.

Se sei un biotecnologo, aiutaci, entra anche tu a far parte di #Biotecnologitalianiwww.biotecnologitaliani.it
________________

HIV VS mRNA del vaccino contro #COVID19

HIV è capace di integrarsi nel nostro DNA, ma non è una cosa banale. Il primo passo per l’HIV è fare in modo che il suo RNA diventi DNA. Per farlo servono almeno 3 cose: un enzima (Trascrittasi inversa) capace di trasformare l’RNA (a singolo filamento) in una doppia elica di DNA, un innesco per il processo (e questo il virus lo ruba dalle nostre cellule, un tRNA che usa come “primer”) e infine delle sequenze specifiche sul proprio RNA (Primer Binding Site, PBS) che permettano al primer di attaccarsi e all’enzima di trasformare l’RNA virale, e solo quello, in DNA.

Non è finita qui. A questo punto è necessario che questo nuovo “DNA virale” entri nel nucleo delle nostre cellule e vada a contatto con il nostro DNA. Il processo non è banale è infatti il virus si è evoluto per creare un complesso di proteine (tra cui ad esempio quelle del Capside, l’involucro esterno del virus) che decorano il DNA e lo guidano attraverso i pori nucleari.

Una volta dentro usa un altro enzima, che si è portato da casa, un’integrasi per entrare finalmente nel nostro genoma. Per fare tutto questo il genoma dell’HIV è dotato di 9 geni che gli consentono di produrre ben 18 proteine che servono a portare a casa il risultato.

www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3325773

L’mRNA del vaccino per COVID-19, per contro, contiene solo la sequenza per produrre la proteina Spike di SARS-CoV-2 e attivare così la nostra risposta immunitaria. NON ha né la sequenza PBS né una trascrittasi inversa, non forma il complesso necessario a entrare nel nucleo della cellula e non ha un’integrasi per inserirsi nel DNA.

Inoltre, non da ultimo, essendo un RNA messaggero, in 12-48 ore massimo sparisce del tutto (l’mRNA infatti serve solo a portare istruzioni e, una volta “letto”, viene rapidamente degradato dalla cellula per far posto a nuove istruzioni).

https://www.nature.com/articles/nature10098

Immagine a cura di Rita Lauro.